Skip to content

PRESSALCUBO

Fare Informazione

bannermei

Il Mei – Meeting delle Etichette Indipendenti organizza due anteprime della piu’ nota kermesse indies musicale in Italia che si tiene a fine settembre a Faenza –www.meiweb.it-, nelle citta’ di Torino e Ravenna, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, grazie a _resetfestival, che ha appena concluso con successo la sua sesta edizione del festival a Torino – www.resetfestival.it ,  e Materiali Sonori  –www.matson.it– , che ha appena terminato il suo festival toscano Orientoccidente, con il patrocinio del Ministero dei Beni Culturali.
Torna infatti l’appuntamento con le Giornate Europee del Patrimonio. Sabato 20 settembre ingresso a 1 euro simbolico nei luoghi della cultura in tutta Europa.  Per l’occasione saranno aperti al pubblico i luoghi della cultura che comprendono il patrimonio archeologico, artistico e storico, architettonico, archivistico e librario, cinematografico, teatrale e musicale.

Le giornate europee del patrimonio, promosse dal Consiglio d’Europa con l’appoggio della Commissione europea, dal 1991 aprono ai cittadini le porte di monumenti e siti storici, artistici e naturalistici.
La manifestazione coinvolge, in diversi fine settimana di settembre e ottobre, i 49 Stati Membri della Convenzione culturale europea, firmata nel 1954.

Il Mei – Meeting delle Etichette Indipendenti, che si terra’ per la sua ventesima edizione a Faenza, dal 26 al 28 settembre , con grandi artisti indipendenti come Mannarino, Manuel Agnelli, Eugenio Finardi, Tre Allegri Ragazzi Morti, Zibba, Mario Venuti, Francesco Baccini, Rezophonic, Arturo Stalteri, Nathalie, Sud Sound System e tanti altri, sostiene le Giornate Europee del Patrimonio con due iniziative musicali che portano gli artisti indipendenti all’interno del circuito museale e artistico del nostro paese.

Sabato 20 settembre nella Corte del Palazzo Reale di Torino si terra’ dalle ore 20 alle ore 22 l’Anteprima Mei 2014 con una serata dedicata ai nuovi cantautori indipendenti della scena italiana, organizzati da Reset Festival: si esibiranno la cantautrice Roberta Di Lorenzo, autrice di testi per grandi cantautori come Eugenio Finardi e attualmente in tour teatrale con Milena Vukotic, Anna Luppi, tra le finaliste dei festival Voci per la Liberta’ e Premio Anacapri Bruno Lauzi , Davide Tosches della Irma Records, Matteo Buratti di Red & Blue e il gran finale con Anthony Sasso e Andrea Laszlo De Simone del Reset Festival di Torino.
La giornata è allestita dal Reset Festival con il sostegno di Raiser, Irma Records, Materiali Musicali e  Red&Blue ed è ad ingresso gratuito.

Domenica 21 settembre il Mei insieme alla storica etichetta discografica indipendente Materiali Sonori porta a Ravenna “Indydantedamore” all’interno dei programmi di Ravenna per Dante 2019 con il sostegno del Comune di Ravenna e di Ravenna2019.
RAVENNA PER DANTE 2014 – La città celebra il Sommo Poeta Dante Alighieri si terra’ Domenica 21 settembre in Piazzetta Unità d’Italia | alle ore 21:00 a Ravenna.
Il reading letterario musicale si intitola “INDYDANTEDAMORE”. Il Reading e’ di Pierfrancesco Bigazzi con Mattia Calosci (chitarra, voce, armonica, kettledrum); Marco Zampoli (chitarra, voce, tastiere e altri artisti) ed e’ Un’anteprima del MEI 20anni – Faenza, 26, 27, 28 settembre, Organizzato da MEI in collaborazione con Ravenna 2019

Ospite della serata l’attore fiorentino prodotto da Materiali Sonori Pierfrancesco Bigazzi che presenterà il progetto “IndyDanteDamore” e che accompagnato dalle chitarre di Mattia Calosci e Marco Zampoli presenterà un reading di letture di poesie d’amore giovanili dantesche di grande interesse. Durante la serata il Comitato Amici della Faentina per il Treno di Dante presenterà con interventi, video, immagini, proiezioni e suoni la storia tra passato, presente e futuro della Linea Ferroviaria Ravenna – Firenze –  il Treno di Dante che puo’ essere un grande volano di ritorno economico turistico per il territorio e le iniziative prossime e future. L’iniziativa è supportata da Ra2019.

Dopo la “prima” di Pierfrancesco Bigazzi che ha presentato la sua pièce sulle poesie giovanili dantesche “IndyDanteDamore” al Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza nel settembre scorso, MEI –Meet’n’Live sostiene e promuove questo progetto di reading letterario e musicale giovanile, nato per le celebrazioni dei 120 anni del “Treno di Dante”, che unisce Ravenna a Firenze, passando per Faenza (che poi era anche il “treno di Dino Campana”…).
Il progetto “IndyDanteDamore” quindi proseguirà proprio su questa direttrice arrivando in tutta Italia, partendo da Ravenna, Firenze e Faenza. E poi via!
Pierfrancesco Bigazzi ha mescolato alcune poesie (quelle più celebri e quelle meno conosciute) da “Vita Nova”, un frammento della Divina Commedia, una citazione stravolta di Allen Ginsberg, libere parole e suggestioni da lui stesso scritte. Su una base nu-folk. Forte. E’ una declamazione fatta tutta d’un fiato. Robusta ma delicata. Efficace, essenziale, senza fronzoli. Come fosse una lunga ma semplice canzone d’amore. Un amore che resta uguale lungo i secoli e i cambiamenti. Cuori che battono oggi come battevano nel Medioevo. E possono essere raccontati con le parole sintetiche dei ragazzi della nostra confusa epoca come furono raccontati dai versi del poeta più grande.
L’ingresso è gratuito e aperto a tutti.

www.meiweb.it
www.resetfestival.it
www.matson.it
www.irmagroup.com
www.redblue.it
www.raiser.it

Tag:, , , , , , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: