Skip to content

PRESSALCUBO

Fare Informazione

banner#bettieblue #yuma

Attivi dal 2011, anni di gavetta sulle spalle ed un EP, “Stoneselvatique“, fatto in casa con un TEAC 8 piste a bobina da 2 pollici e mixer analogico anni ’70 presi in prestito da un amico.

Tanti concerti, tanto sudore e il culo sui palchi più alternativi, attitudine e vita stoner che li spinge a farsi notare anche oltremanica. Entrano in contatto con il cantante Omid Jazi che dopo aver fatto parlare di sè con i suoi album e le sue collaborazioni si fa notare anche come produttore. Nella primavera del 2014 i Bettie Blue sbarcano a Londra. Le riprese sono affidate al sound engineer Shuta Shinoda (Primal Scream, My Bloody Valentine, Hot Chip) mentre Omid Jazi cura produzione artistica, mix e mastering. In due giorni di intense sessions i Bettie Blue incidono le 8 tracce di “Yuma”, il primo LP del duo torinese in uscita il 17 marzo 2015.

[tube]http://www.youtube.com/watch?v=g1RlL7szXPI[/tube]
http://www.youtube.com/watch?v=g1RlL7szXPI

CREDITS
soggetto e regia: Nicola Martini
producer: Paolo Maria Pedullà
camera: Fulvio La Neve
trucco: Laura Runci

uomo dei fiori:Johnny Fishborn

«Il pezzo è una sorta di “botta e risposta” e la cosa mi ha incuriosito: l’idea per il video è nata subito dopo il primo ascolto: Volevo un gioco, una tecnica semplice da applicare ad un’idea altrettanto lineare. Poca cura nei dettagli, fotografia praticamente assente. Massimizzare l’attenzione sui loro comportamenti, sulle loro facce, sui vestiti: sulle due situazioni interiori, specchiate poi in atmosfere diverse. Loro sono stati perfettamente al gioco, e anzi, la cosa che più mi affascina è non riuscire ancora a capire quale sia il loro vero vestito». Nicola Martini

Ecco la TRACKLIST

1. Un processo attento
2. Il mio personale mostro di Lochness
3. La persistenza della memoria
4. Mamba surf
5. No doubts
6. Opera tua
7. Everything but you
8. Yuma

contatti

sito ufficiale
facebook
soundcloud

#bettieblue #yuma

Tag:, , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: