Skip to content

PRESSALCUBO

Fare Informazione

Schermata 2015-10-13 alle 18.18.19#RomaFF10

Correnti d’aria a 200Km/h, 18 cicloni, 12 Paesi.

Andy Byatt (Profondo Blu, Earth), Cyril Barbançon e Jacqueline Farmer hanno collaborato con la NASA e con il compositore Yann Tiersen alla realizzazione di una sensazionale e trascinante esperienza per il grande schermo.

Il turbolento viaggio comincia in Senegal, una minacciosa tempesta di sabbia si sposta verso ovest, attraversa l’Atlantico, impatta contro enormi imbarcazioni e produce onde anomale, per scagliarsi poi contro la giungla caraibica. Un fenomeno imponente, terrificante e straordinario che potremo vivere dall’interno, stando dentro al ciclone stesso.

Formiche, lucertole, pipistrelli, rane, cavalli, ma anche uomini senzatetto, e ancora fiumi, barriere coralline lungo la Costa del Golfo degli Stati Uniti, ogni cosa si piega al passaggio di questo potente monsone e alla sua magnificenza. Dallo Spazio, attraverso lo sguardo degli animali, nelle sale operative degli enti federali per la gestione delle emergenze, impegnati a dichiarare gli stati d’allerta e ad assistere i cittadini colpiti dal disastro, osserveremo il fenomeno degli uragani a partire dalle origini, quando esplodono e scatenano la loro furia contro di noi.

[su_carousel source=”media: 50698,50696,50695,50694,50692,50691,50690,50689,50697″ width=”480″ height=”1080″ items=”1″]

OURAGAN, L’ODYSSÉE D’UN VENT / HURRICANE 3D di Cyril Barbançon è quindi  un viaggio di quindicimila chilometri sulle tracce di uno degli eventi più devastanti del nostro pianeta: l’uragano atlantico. Distruttivo e sconvolgente, al tempo stesso è fondamentale per la vita sulla terra. È solo una brezza all’inizio. Quando si diffonde rapidamente sul Sahel africano diventa un monsone carico di vita, prima di spostarsi lungo l’Atlantico con una potenza crescente.

L’uragano è il protagonista, mentre gli altri personaggi del film sono gli uomini, le donne, le piante e gli animali che incontra nel suo viaggio, sconvolgendoli in qualche modo, nel bene o nel male. Vivremo la tempesta in 3D. Vista dallo spazio è uno spettacolo placido e bellissimo. Da terra, invece, assieme alle urla del vento, è assolutamente spaventosa.

Tag:, , , , , , , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: