Skip to content

PRESSALCUBO

Fare Informazione

Cernusco_Jazz_2016_Artisti_square

TRE GIORNI DI GRANDE MUSICA DAL 6 ALL’8 MAGGIO CON MONICA DEMURU & NATALIO MANGALAVITE, TOMMASO STARACE DUO e 4TET, ACTION TRIO feat. ANTONIO FARAÒ MILANO

È tutto pronto per la seconda edizione del festival “Cernusco Jazz”, in programma venerdì 6, sabato 7 e domenica 8 Maggio a Cernusco sul Naviglio (Milano).

Quest’anno la rassegna ha avuto una bellissima anteprima il 2 aprile con il quartetto del vibrafonista Gabriele Boggio Ferraris, che si è esibito davanti ad un pubblico attento e competente nella splendida cornice di Villa Alari Visconti di Saliceto, degna di particolare menzione fra le “ville di delizia” del milanese, uno dei gioielli dell’architettura del sei-settecento lombardo.
La rassegna di quest’anno vede la presenza di tre formazioni stilisticamente molto diverse, per dare al pubblico una visione ampia della ricchezza espressiva della musica jazz.

Si partirà venerdì 6 con il Duo “Madera Balza”, formato da Monica Demuru (voce) & Natalio Mangalavite (voce, pianoforte, piano elettrico) che presenteranno “Ali ai piedi”, lo spettacolo creato per il Time in Jazz di Paolo Fresu.

Sabato 7 sarà la volta del sassofonista Tommaso Starace,
che si esibirà in Duo ed in Quartetto presentando brani dai suoi ultimi lavori. In occasione di questo concerto è attesa la partecipazione del grande fotografo Gianni Berengo Gardin, il maestro italiano del reportage al quale il quartetto di Tommaso Starace ha dedicato l’album “Italian Short Stories”: durante il concerto ci sarà la proiezione di alcune delle più celebri immagini, tutte rigorosamente in bianco e nero.

Gran finale domenica 8, quando sul palco della Casa delle Arti sarà ospite d’eccezione Antonio Faraò, uno dei fiori all’occhiello del jazz italiano e stella di prima grandezza della scena internazionale, affiancato da due grandi musicisti come Riccardo Fioravanti al contrabbasso e Tony Arco alla batteria. Pianista ammirato anche dal grande Herbie Hancock, Antonio Faraò ha uno stile inconfondibile ed è da inserire senza dubbio nel novero degli artisti europei che hanno raggiunto uno standard espressivo al livello degli americani. È un grande onore averlo al Cernusco Jazz, dove presenterà un repertorio di composizioni originali alternate a standard.

Come lo scorso anno (quando si esibirono Gianluca Petrella, Paolo Tomelleri e Sheila Jordan), tutti i concerti della rassegna si svolgeranno presso l’Auditorium “Casa delle Arti”, in via De Gasperi 5, a Cernusco sul Naviglio (vicinissimo alla fermata Cernusco della MM2 – Linea 2).

GLI EVENTI COLLATERALI

Oltre a essere un imperdibile appuntamento per gli appassionati di musica, la rassegna si propone anche come un progetto per la valorizzazione del territorio: alla “Casa delle Arti” di via De Gasperi 5, infatti, sono in programma eventi collaterali legati alla promozione dell’area della Martesana extra-milanese.
Dopo “BIKE LA MARTESANA”, l’evento che il 20 marzo scorso ha portato “220 piedi” a pedalare da NoLo alla scoperta di Cernusco sul Naviglio e delle sue ville storiche, un altro tassello si aggiunge, nello spirito di collegare i luoghi della Città Metropolitana.
Quest’anno Cernusco Jazz si arricchisce anche della collaborazione con T12-LAB, associazione milanese che opera nel quartiere di “No-Lo” (Loreto/Via Padova) e che presenterà nel foyer della Casa delle Arti una selezione tra le opere di “TRANSIT Design for the City”, create in occasione del Fuori Salone 2016.

Il progetto, cui hanno partecipato gli studenti di NABA Nuova Accademia Belle Arti Milano e del Pio Istituto dei Sordi di Milano, si sviluppa intrecciando il riciclo dei rifiuti di produzione industriale con gli scarti ambientali prodotti dalla città e le fasce delle popolazione normalmente escluse dai processi di sviluppo della società.

“Lo scorso 2 aprile l’anteprima del festival in villa Alari ha registrato il tutto esaurito, confermando che questa manifestazione è molto attesa dai cernuschesi e non solo” dice il sindaco Eugenio Comincini. “Già alla sua seconda edizione Cernusco Jazz ha un respiro ampio ed è in grado di varcare i confini locali, per attirare nella nostra città anche appassionati milanesi e addirittura stranieri. Insomma: un valore aggiunto a livello culturale ma non solo, dimostrazione che il lavoro di sinergia tra assessorati diversi (quello al Commercio e quello alle Culture), partner privati e sponsor, regala ottimi risultati”.

Cernusco Jazz è nato lo scorso anno sulla scia della collaborazione della nostra amministrazione con Y-Tech per quanto riguarda il coinvolgimento del commercio locale in iniziative culturali” spiega l’assessore al Commercio Ermanno Zacchetti. “Un esperimento per provare a mettere in pratica nuove modalità di promozione culturale e territoriale. Una scommessa che l’anno scorso abbiamo vinto e che siamo felici di poter sostenere e riproporre anche quest’anno”. “A Cernusco l’attenzione per gli eventi culturali è sempre molto alta, con proposte di ogni tipo che danno valore aggiunto alla nostra città” dice l’assessore alla Cultura Rita Zecchini. “Ospitare questa manifestazione è un tassello in più nel già ricco mosaico dell’offerta culturale che ogni anno proponiamo”.

L’IDEA DEL CERNUSCO JAZZ

La rassegna è organizzata dalla società Y-TECH di Milano, in collaborazione con gli assessorati alle Culture e al Commercio del Comune di Cernusco sul Naviglio e con il sostegno di un numero importante di protagonisti dell’economia locale. Si tratta di un sistema di collaborazioni strategiche, che cercano di mettere a fattor comune le energie della città: il commercio e la cultura dialogano in un progetto che concretizza l’idea del “fare rete”, proponendosi al pubblico come un unico sistema coordinato di promozione locale e di animazione culturale. Sono partner e sostenitori di questa edizione: BCC Credicoop di Cernusco sul Naviglio, Ristorante Bluè La Filanda, 1701 Cantina in Franciacorta, Metessi Gioielli, UR Records, Consorzio Cascina Nibai e la sua rete di aziende dell’agro-alimentare del territorio della Martesana. Media partner: Radio Statale – Università Statale di Milano con la trasmissione “Talkin’ All That Jazz” a cura di Andrea Pistorio; RCS Radio Cernusco Stereo inBlu con la trasmissione “Urban Nights” condotta da Blackjack.

CERNUSCO JAZZ – IL PROGRAMMA
Auditorium Casa delle Arti,
via De Gasperi 5
Cernusco sul Naviglio (Mi)

Venerdì 6 maggio,
ore 21:00 Madera Balza – Natalio Mangalavite & Monica Demuru > “Ali ai piedi” – Natalio Mangalavite (piano, tastiera elettrica, voce), Monica Demuru (voce)

Sabato 7 maggio, ore 20:45 Tommaso Starace duo&quartet
Prima parte > “From a distant past” – Tommaso Starace (sax), Michele Di Toro (pianoforte)
Seconda parte > “Italian Short Stories: playing the photos of Gianni Berengo Gardin” – Tommaso Starace (sax), Michele Di Toro (pianoforte), Attilio Zanchi (contrabbasso), Tommy Bradascio (batteria)

Domenica 8 maggio, ore 21:00 Action Trio feat. Antonio Faraò – Antonio Faraò (pianoforte), Riccardo Fioravanti (contrabbasso), Tony Arco (batteria)

BIGLIETTI e CONVENZIONI
Ingresso 15 euro (intero); 12-10 euro (ridotto);

GRATUITO per ragazzi fino a 15 anni

CARNET per due concerti (i carnet sono nominativi) 26 euro (intero); 20-16 euro (ridotto); Gratuito per ragazzi fino a 15 anni
CARNET per tre concerti (i carnet sono nominativi) 36 euro (intero); 30-24 euro (ridotto);

Gratuito per ragazzi fino a 15 anni Convenzioni e sconti per: card VALOREinCOMUNE,
soci BCC Credicoop Cernusco, Soci Bollate Jazz Meeting, JazzIT card, JazzAltro, Jazz Club Soresina, Jazz Club Crema, soci InMartesana, Radio Statale
Università Statale di Milano, Conservatorio G. Verdi di Milano.

Informazioni e prenotazioni: info@cernuscojazz.com
tel. +39 331 9797298,
www.cernuscojazz.com
facebook.com/cernuscojazz/

Tag:, , , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: