Skip to content

PRESSALCUBO

Fare Informazione

copertin_fb_foto.con.tutti

(@MoustachePrawn)

I Moustache Prawn continuano il loro tour estero del nuovo disco “Erebus”, uscito nel febbraio 2015 per l’etichetta Piccola Bottega Popolare in coproduzione con MArteLabel.

Dopo essere stati i protagonisti di numerosi appuntamenti italiani ed europei (dallo Sziget Festival di Budapest ad Amburgo, Londra e Liverpool), dopo aver intrapreso un tour americano che li ha visti esibirsi al prestigioso “South by SouthWest” di Austin – Texas lo scorso marzo; la band che nasce nella piccola provincia di Brindisi, questa volta partirà per un nuovo tour in Giappone, il prossimo ottobre.

Il progetto è sostenuto e promosso dall’ Istituto Italiano di Cultura – Osaka, dall’etichetta di Tokyo Thirty Three Record, da ZOOM Giappone, Piccola Bottega Popolare, MArteLabel, dal Centro Italiano di Cultura di Fukuoka e dall’ Istituto di Cultura Tokyo.

I Moustache Prawn si esibiranno nei locali più esclusivi del Paese facendo tappa a Tokyo, Nagoya, Osaka, Kyoto, Yasu, Kobe e Kawasaki.

Il tour sarà caratterizzato da performance che vanno oltre il canonico live concert: durante l”evento dell’11 ottobre al Yoncha di Tokyo si unirà a loro Shinji Hiramatsu, lo scrittore di manga intervisterà il gruppo che, per l’occasione, vestirà i panni di cosplay, travestimento molto diffuso nella cultura giapponese. Il 13 settembre, al Flamingo the Arusha ad Osaka, all’interno del live verrà dato spazio ad alcune letture del racconto di Erebus tradotte in giapponese da un interprete locale; il 18 ottobre all’Ufo Club di Tokyo i Moustache Prawn apriranno il concerto dei PlasticZooms, band di punta del panorama musicale giapponese.

“Erebus” è un disco complesso, una storia di fantasia, una dichiarazione di impegno sociale, un grido di protesta e sopratutto tutte queste cose contemporaneamente. Nonostante la pretesa non fosse quella di creare un “opera”, i legami che ci sono tra storia e brani, tra testi e musica lo rendono certamente un “concept album”, con una narrazione ed una filosofia assolutamente personali.

Il racconto narra le avventure di tre schiavi che lavorano per alcuni scienziati nelle Isole di Kerguelen, nei pressi del Circolo Polare Antartico. Gli scienziati operano in totale segretezza e cercano di modificare l’habitat naturale degli esseri viventi, compresi gli umani, variando alcune delle loro caratteristiche fisiche ed ambientali. Un giorno però, dal nulla, appare un’altra isola a qualche chilometro di distanza dalla scogliera, un evento che genera il caos: alcuni animali tentano la fuga, i sistemi di allarme impazziscono, e così via. I tre schiavi saranno catapultati sull’isola per far luce sul mistero. Si scoprirà che al suo interno vi abitano degli esseri chiamati Skratz, abitanti del nucleo terrestre da tempo immemore e regolatori dell’equilibrio climatico (e non solo) sulla Terra. Attraverso un piano geniale e l’aiuto dei tre schiavi, che dovranno scalare il Monte Erebus al fine di aiutare un anziano guardiano, essi proveranno a liberare le Isole di Kerguelen dagli scienziati e a riportare la normalità nell’arcipelago.

Leo Ostuni: chitarra elettrica e voce
Ronny Gigante: basso elettrico, voce
Giancarlo Latartara: batteria, cori

SITO WEB www.moustacheprawn.com
FACEBOOK www.facebook.com/MoustachePrawn
YOUTUBE www.youtube.com/user/MoustachePrawn
TWITTER www.twitter.com/MoustachePrawn
SOUNDCLOUD www.soundcloud.com/MoustachePrawn

Annunci

Tag:, , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: