Skip to content

PRESSALCUBO

Fare Informazione

pieghevole-romanzi-1(@AuditoriumPdM

Dal 13 novembre arriva nella sala Sinopoli del Parco della Musica l’11esimo ciclo delle LEZIONI DI STORIA.

Per Aurelio Regina Presidente della Fondazione Musica per Roma,Da 11 anni il calendario di ogni stagione è segnato in maniera indelebile dal primo appuntamento con la Storia. Si parla di 200.000 persone in un decennio. E’ una cifra apparentemente incredibile: più spettatori di tante tournee internazionali, più tifosi di tante squadre di calcio. Per 10 anni il pubblico della sala Sinopoli si è trovato immerso nelle parole, nelle immagini e nei suoni della memoria. I romanzi sono al centro di questo ciclo. Pagine che hanno assorbito la storia e forse l’hanno anche influenzata. Questa edizione delle Lezioni esemplifica ancora di più delle precedenti l’incrocio tra le discipline che Musica per Roma cerca di favorire. Un altro grande appuntamento che si ripete ormai da diverso è tempo è, infatti quello con la letteratura: Libri Come, nel mese di marzo. Non è un caso che il pubblico che affolla la sala Sinopoli per la Storia coincide con quello che si sparpaglia per l’Auditorium durante Libri Come. Ed è così, per esempio, per il festival del jazz, che inizia tra meno di un mese e il Natale all’Auditorium.”

“Il format Lezioni di Storia”, come  ha anche sottolineato l’Editore Giuseppe Laterza, “nato qui all’Auditorium Parco della Musica, è ormai un format di successo presentato nelle stagioni dei principali teatri italiani. Non è un successo scontato, ma dovuto alla presenza di alcuni fattori fondamentali: un progetto forte, un formato editoriale e l’attrattività del luogo in cui si svolge. Proprio la dialettica che si è venuta a creare tra “lezione” e “spettacolo” ha fatto sì che le Lezioni di Storia siano diventate oggi un marchio diffuso e ampiamente imitato. Un fattore molto importante è anche l’imprevedibilità del tema che viene proposto a ogni ciclo di lezioni.

Quest’anno, con la collaborazione di Paolo Di Paolo, scrittore e presentatore delle lezioni fin dalla prima lezione, si è scelto un tema suggestivo che prende spunto dall’intreccio felice tra Storia e letteratura, tra invenzione e fatto di cronaca. La letteratura può essere infatti vista sia come fonte per la storia, sia come strumento per raccontare i fatti e i modi di pensare di un’epoca, lasciando un segno indelebile nell’immaginario collettivo”.

Annunci

Tag:,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: