Skip to content

PRESSALCUBO

Fare Informazione

Secondamarea_RayTarantino_b1(1)#secondamarea

C’hanno rubato l’inverno“, sarà pure per questa ragione  “Naturale”  intraprendere un “Pellegrinaggio“, che “Macina” e manica strada, pensieri, idee, in cerca di un tempo “Slow“, lontano dal “Petrolio“. Noi alla ricerca di un “presente” diverso da spendere lungo una nuova “Via dell’orto”  sulla quale ritrovare il sogno. Seguendo la traccia del sole, restando lontani da  quel  “Sangue di legno” che uccide il mondo tra foglie che cadono giù “Senza” più gioventù. “Acuacanta“, acqua che canta e grida : è “il mondo –che- vuole te“.

C’è sempre una storia possibile in ogni disco. Il disco che ha fatto nascere la nostra è “SLOW“,  storia che s’apre all’Universo dei “SECONDAMAREA” ossia Ilaria Becchino e Andrea Biscaro, il duo milanese che da anni si è trasferito all’Isola del Giglio per approcciarsi ad uno stile di vita più lontano dal caos della città, tanto da dedicare a questa filosofia di pensiero il loro nuovo album di inediti.

Inevitabile che le note, accompagnate dalla voce di Ilaria sconfinino nel bisogno intimo di fuggire il mondo. Peccato che la fuga duri giusto il tempo dell’ascolto.

Cover(1)

SLOW”, prodotto da Paolo Iafelice, contiene 12 brani inediti dal taglio pop-folk scritti dagli stessi Secondamarea, con la partecipazione di musicisti quali il batterista e percussionista Leziero Rescigno (La Crus, Amour Fou, Mauro Ermanno Giovanardi), il bassista Lucio Enrico Fasino (Patty Pravo, Mario Biondi, Fiorella Mannoia) e il trombettista Raffaele Kohler (Baustelle, Afterhours, Vinicio Capossela). Le canzoni esplorano i temi della natura, del clima, dell’acqua, dei boschi e degli effetti che questi hanno sull’uomo e sulla sua capacità di osservare il mondo. Tutto ciò viene racchiuso in un disco unico e originale, il cui concept rappresenta una sorta di grande inno alla natura, in tutti i suoi aspetti.  

di Giovanni Pirri

 

 

 

 

Annunci

Tag:, , , , , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: