Skip to content

PRESSALCUBO

Fare Informazione

soundreef-vs-siae@siae @soudreef

SIAE | Mogol: dall’Antitrust decisione irragionevole

“Sebbene accompagnato da una sanzione simbolica di 1000 euro, è un provvedimento che non trova giustificazione nelle norme”: questo il primo commento da parte della Società Italiana degli Autori ed Editori in relazione alla decisione dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.

“Leggeremo e valuteremo con grande attenzione il testo” ha dichiarato SIAE.

SIAE è certa di poter dimostrare che nessuna violazione o abuso abbia avuto luogo e che il suo operato è stato sempre rispettoso della Legge sul diritto d’autore e delle norme in generale, anche in materia di concorrenza.

La Società Italiana degli Autori ed Editori ha mantenuto negli anni una leadership soprattutto grazie alla propria capacità di fornire servizi innovativi, conquistando la fiducia dei propri associati e degli utilizzatori dei suoi repertori.

———

SOUDREEF | Davide D’Atri – ANTITRUST SU SIAE – BLOCCA LA CONCORRENZA, VITTORIA PER SOUNDREEF

Siamo felicissimi per la decisione appena espressa dall’Antitrust che, di fatto, ristabilisce giustizia nel mondo del diritto d’autore. Così come affermato dall’Autorità, SIAE dovrà porre immediatamente fine ai comportamenti distorsivi della concorrenza accertati e astenersi in futuro dal porre in essere comportamenti analoghi” – così Davide D’Atri, AD Soundreef S.p.A., commenta il provvedimento dell’AGCM appena reso noto.

In particolare, dal provvedimento dell’Antitrust emergono molteplici condotte illecite di SIAE volte a una strategia escludente degli altri player del mercato tra cui: ostacolare la libertà dei titolari del diritto d’autore di gestire i propri diritti al momento dell’attribuzione, della limitazione o della revoca del mandato; l’imposizione di vincoli nell’attività di collecting dei titolari non iscritti alla SIAE; nonché l’esclusione dei concorrenti dai mercati relativi alla gestione dei diritti d’autore di repertori esteri.

“Tutti i comportamenti da noi denunciati – conclude D’Atri – sono stati sanzionati e ringraziamo i funzionari dell’Autorità che hanno condotto un lavoro incredibile di ricerca e di analisi in un contesto complicato e molto complesso. Auspichiamo quindi che entro il 2018 il Governo e il Parlamento prevedano una misura finalizzata ad aprire completamente il mercato, modificando il Decreto Fiscale dello scorso anno che non permette, ad oggi, agli Enti di Gestione Indipendente come Soundreef di poter operare in piena concorrenza con SIAE e con gli Organismi di Gestione Collettiva.”

Annunci

Tag:, ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: