Skip to content

PRESSALCUBO

Fare Informazione

All’iniziativa già esistente denominata “Un aiuto per gli Ospedali di Lodi”, si uniscono a sostegno gli Zerofolli, con la denominazione di: “Zerofolli per L’Italia”.

In questo periodo, gli ospedali italiani stanno affrontando un’emergenza sanitaria senza precedenti, dovuta al COVID19, conosciuto come “coronavirus“. Medici, infermieri e operatori sanitari sono esposti quotidianamente per fronteggiare questa crisi.

E’ NECESSARIO INSERIRE IL COMMENTO AL FINE DI TRACCIARE LA DONAZIONE, E POTERLA ATTRIBUIRE AL GRUPPO ” ZEROFOLLI PER L’ITALIA”
 

Tantissimi coloro che ininterrottamente con grande forza e dedizione stanno operando con il massimo delle proprie capacità a sostegno di tanti italiani necessitari di cure e di attenzioni.
Tanti purtroppo, coloro che hanno e stanno sacrificando ingiustamente la propria vita per far fede a un giuramento con un profondo senso del dovere e spirito umanitario.

Tantissimi gli italiani che si sono dal primo istante attivati a sostegno dei più deboli o verso iniziative atte a fronteggiare questa emergenza.
Anche noi Zerofolli, accumunati da una una passione, abbiamo ritenuto unire i nostri intenti, per fare la nostra parte in maniera attiva e immediata. Le parole evocanti il restare uniti e che solo nell’unione è possibile recuperare la nostra forza e salvezza, in questo momento di distanziamento sociale, acquistano notevole importanza. Abbiamo voluto accogliere per questo, il suggerimento di alcuni dei “nostri” e lo stimolo necessario per guardare avanti con ottimismo e speranza, proponendoci nel nostro piccolo di esserci. Il nostro motto è: Uniti si può.

Guardandoci attorno non è stato difficile scorgere un appello d’aiuto, condiviso da chi conosciamo direttamente, e che in prima persona è stato travolto da questo dramma, fortunatamente con esito positivo. E grazie a lui, abbiamo individuato la Campagna di raccolta fondi “UN AIUTO PER GLI OSPEDALI DI LODI” – emergenza covid-19, ponendosi con  fiducia verso una realtà rientrante in un contesto tra i più colpiti: l’ASST di Lodi.

L’ASST di Lodi è composta da 4 presidi ospedalieri: Lodi, Sant’Angelo Lodigiano, Casalpusterlengo e Codogno. L’ospedale di Codogno è ben noto alle cronache per aver ricoverato in terapia intensiva il primo paziente italiano colpito severamente da Covid-19.
I quattro ospedali hanno in degenza, ad oggi, quasi esclusivamente pazienti affetti da Coronavirus: ogni giorno sono necessari più posti letto e c’è disperato bisogno di ventilatori e kit protettivi per lo staff ospedaliero.

La campagna “Un aiuto per gli ospedali di Lodi” è organizzata e promossa dall’ Associazione Guardavanti Onlus di Villanterio (PV), ed ha tra i soci co-fondatori l’infettivologa, dott.ssa Manuela Piazza, operante in questi ospedali. L’importo raccolto permette l’acquisto diretto o tramite ASST Lodi, dei materiali più utili per sostenere l’impegno di tutto il personale che in corsia sta affrontando l’emergenza, in particolare i dispositivi di protezione individuale ed i ventilatori per la terapia intensiva / sub intensiva.

Al 1°aprile sono stati già raccolti €43.000 ed inviato all’ASST LODI €38.380 per l’acquisto di n.2 ventilatori di terapia sub intensiva e 1 ventilatore per terapia intensiva. In ordine anche mascherine da consegnare direttamente agli ospedali.

La campagna sostenuta dagli “ZeroFolli per l’Italia” sarà attiva per tutto il mese di aprile 2020 e avrà come obiettivo primario il raggiungimento della cifra necessaria all’acquisto e alla donazione di un ventilatore. Qualora la somma realizzata sarà superiore all’importo necessario, la restante somma verrà destinata all’acquisto di altro materiale sanitario di prima necessità secondo la lista delle priorità o magari di un secondo ventilatore. La cifra minima per l’acquisto di un ventilatore è di 8.000 euro. La campagna è ad offerta libera e le donazioni interamente deducibili.

https://www.guardavanti.org/progetti/sostegno-ospedale-lodi-coronavirus/

Importante: Per poter risalire all’appartenenza del gruppo occorre inserire nella causale o nei commenti (per donazione online) la seguente dicitura:
“Erogazione liberale ospedali LODI – ZeroFolli per l’Italia”.   

La donazione può essere effettuata
1 – TRAMITE BONIFICO: Se viene eseguita tramite IBAN bancario o bollettino postale ed è possibile inserire la dicitura: “Erogazione liberale ospedali Lodi – ZeroFolli per l’Italia” nella causale
2 – TRAMITE DONAZIONE ON LINE      
Per la donazione online occorre prima inserire l’importo della donazione nel box presente sulla pagina del sito: www.guardavanti.org; selezionare poi “scrivi un commento”. Nel commento inserire il testo concordato: “Erogazione liberale ospedali LODI – ZeroFolli per l’Italia”.

E’ NECESSARIO INSERIRE IL COMMENTO AL FINE DI TRACCIARE LA DONAZIONE, E POTERLA ATTRIBUIRE AL GRUPPO ” ZEROFOLLI PER L’ITALIA” 

SOSTIENI GLI OSPEDALI DI LODI CON UNA DONAZIONE
Dona con bonifico bancario intestato a: Guardavanti: per il futuro dei bambini Onlus
 IBAN: IT04K0501801600000011383874
BIC: CCRTIT2T84A
Causale:  “Erogazione liberale ospedali LODI – ZeroFolli per l’Italia”.

A metà aprile e fine aprile gli amministratori dei vari gruppi riceveranno dall’Associazione Guardavanti, un resoconto che permetterà la conoscenza dello stato di avanzamento della partecipazione e l’importo parziale e totale della raccolta relativa alla nostra causale i rispettivi obiettivi raggiunti.
NOTE: Le informazioni verranno veicolate in maniera univoca dai referenti di gruppi e pagine dedicate alla nostra comune passione.

Primi promotori: Gruppi e Fanpage dedicate
– Essere Zerofolli è un motivo di vanto (gruppo)
– Noi che Zerolandia (fanpage)
– Renato Zero FanPage (fanpage)
– Sei Zerofolle Se – (gruppo)
Regno Zerolandia – Bari (gruppo)

Un grazie ai primi gruppi e fanpage aderenti, un grazie a Cinzia Becucci e Valerio d’Orio per aver condiviso l’idea “contagiando” già tanti di noi…ZeroFolli. E un grazie speciale a Don Salvatore Chiolo per averci fatto dono di una preghiera in Musica ” ‘na priera ppi ttia” ( una preghiera per te), in lingua siciliana dedicata alla luce ancora accesa, alla speranza che abbiamo nel cuore, agli eroi di questa guerra: medici, infermieri e personale ospedaliero di tutto il mondo!

Note informative relative all’Associazione promotrice del progetto di raccolta fondi per l’ASST di Lodi

Guardavanti: per il futuro dei bambini è un’associazione che si occupa in Italia e in Africa (in particolare in Zambia) del futuro dei bambini tramite interventi in ambito educativo in Italia (in Lombardia, Veneto e Sardegna), per la costruzione di scuole, per la formazione di insegnanti e l’acquisto di libri di testo, per la realizzazione di pozzi nei complessi scolastici (nei Paesi africani).
“In questo momento di emergenza stiamo lavorando con le scuole in Italia per sostenere la didattica online e le difficoltà delle famiglie con bambini costretti in casa da questa situazione ma non abbiamo voluto fermarci qui: la nostra sede si trova a Villanterio (PV), a pochi chilometri dagli ospedali di ASST Lodi e uno dei nostri fondatori è la dr.ssa Manuela Piazza che opera proprio in questi ospedali. Abbiamo quindi deciso di impegnarci in prima persona per lanciare una raccolta fondi immediata, per rispondere all’urgenza di questo momento inatteso e per il quale non eravamo preparati, con la certezza che è necessario collaborare ed essere uniti per poter affrontare e lavorare alla ricostruzione con lo spirito di ottimismo e volontà che è proprio di Guardavanti. Con l’importo che potremo raccogliere acquisteremo direttamente o tramite ASST Lodi i materiali più utili per sostenere l’impegno di tutto il personale che in corsia sta affrontando l’emergenza e ci siamo concentrati su dispositivi di protezione individuale e ventilatori per la terapia intensiva / sub intensiva”. Paolo Biella – coordinatore raccolta fondi ” Un aiuto per gli ospedali di Lodi”.

Tag:, , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: