Skip to content

PRESSALCUBO

Fare Informazione

Tag Archives: violenza sulle donne

Vincenzo Incenzo@VincenzoIncenzo #violenza #donne #isognisospesi

PRIMA DI QUALUNQUE AMORE  contro il femminicidio è on line il nuovo video del cantautore romano con le immagini del pluripremiato Cortometraggio alla 76esima Mostra del Cinema di Venezia I Sogni Sospesi” di Manuela Tempesta.

Continue reading this article ›

Tag:, , ,

Perchè-748x748(@alexbritti1) (@alexbrittiFC)  #Perché 

Alex Britti  uno dei cantautori più amati del panorama musicale italiano, in attesa del suo nuovisso album la cui uscita è prevista per la fine di novembre pubblica il video ufficiale del singolo “Perché” uscito il 30 ottobre u.s.

Continue reading this article ›

Tag:, , , ,

img_4988

Domenica 29 marzo 2015 verrà dedicata un’intera giornata al tema DONNA, che torna purtroppo attuale nella cronaca nera. Artisti, professionisti, addetti ai lavori, istituzioni, famiglie, si riuniscono per dare un segnale forte contro ogni violenza.

Continue reading this article ›

Tag:, , , , , ,

Linda d SanremoSANREMO MUSIC AWARDS premia  LINDA d  per il suo impegno nel sociale. Sanremo Music Awards andrà in onda sulle reti RAI.

“Questo premio è molto importante per me – ad affermarlo è l’artista stessa – ed è una grande soddisfazione che condividerò con tutti voi, grazie al mio produttore Maurizio Verbeni, all’Ufficio Stampa ELFA Promotions e all’organizzazione di Nicola Convertino”

Continue reading this article ›

Tag:, , , ,

O N

FANYA interpreta uno dei grandi successi di MIA MARTINI “DONNA” (V.Gragnaniello (C) 1988  Ala Bianca Publishing/Promovideo/Warner Chappell Music It.) e pubblicato nell’album “Martini Mia”

Continue reading this article ›

Tag:, , , , ,

indexVerdiana Clio, nasce in provincia di Pisa nel 1957. Fin da adolescente cavalca lungo le righe di numerosi libri e racconti e da sempre nutre una grande passione per la lettura e la scrittura. Infatti, in età adolescenziale scrive brevi racconti del mistero e del terrore. Oggi lavora come bibliotecaria in un Istituto Tecnico Superiore, un lavoro che le permette di avere con i ragazzi un piacevole dialogo sulle loro prime letture. Ha studiato scienze occulte e si interessa di religioni e culture alternative. Collabora con il sito QLibri per la recensione di nuovi testi e la promozione di autori emergenti. La sua sensibilità la porta alla composizione di testi poetici per hobby.

L’autrice si racconta al nostro giornale.

Come nasce il tuo libro?

Il mio libro nasce in un momento di crisi esistenziale: mia figlia mi ha consigliato la scrittura come terapia per curare le ferite dell’anima nel momento peggiore della mia vita; dovevo convivere con il mio molestatore che stava al lavoro con me..Mi è venuto un brutto esaurimento. Così ho iniziato a scrivere.

Sei stata vittima di uno stalking. Hai mai pensato di denunciare chi ti ha fatto del male?

Si, l’ho anche denunciato alle autorità della scuola, ma il preside mi ha fatto ritirare la denuncia. Per denunciare un molestatore ci vogliono le prove: tutti i miei colleghi l’avevano visto, mentre mi correva dietro per le scale e nei corridoi, ma nessuno ha voluto mettersi in mezzo ed aiutarmi. Ci ridevano sopra.

Consiglieresti a noi donne di rivolgersi alla Giustizia?

Si, ma spero che abbiano più fortuna di me

Si parla spesso di questo tipo di violenza. E’ possibile che una persona possa fare un po’ di confusione? Come si comportava il tuo molestatore?

Nel mio caso si trattava di violenza  psicologica, soprusi, angherie con le quali lui cercava di costringermi ad avere un rapporto sessuale, voleva impormi per forza la sua presenza, mi cacciava la gente dalla biblioteca, parlava male di me con tutti, come se io fossi una donna facile, quando in realtà non riusciva neanche a scambiare due parole con me. Mi diceva: Non ti libererai mai di me. Ho passato un inferno, 7 anni rinchiusa nella mia stanza con lui che mi spiava di fuori dalla porta, senza poter neanche andare a prendere un caffè. I dirigenti lo controllavano a distanza, temevano lo scandalo, il rumore dei giornali, la cattiva pubblicità sulla scuola. L’hanno mandato via alla chetichella, in pensione anticipata e l’ultimo giorno gli hanno fatto fare anche la festa di addio nella mia stanza con tanto di pasticcini e spumante.Ti rendi conto? Questa è la giustizia italiana, non esiste..

Se il molestatore fosse un parente…come proteggere se stesse e i propri figli dalle violenze quotidiane?

Domanda difficile, non so dirlo: ci sono i carabinieri, ma bisogna vedere se ci credono o se sono disponibili.

Che cosa ti aspetti da questo libro?

Vorrei scuotere le coscienze di chi sta al governo per far capire che lo stalking è una piaga da non sottovalutare.

Vorrei che capissero quanto sia pesante lo stalking. Ho rischiato di impazzire eppure ho dovuto sopportare lo stesso; in alternativa se avessi sporto denuncia (cosa non consigliabile visto che nessuno voleva farmi da prova) avrei rischiato il licenziamento.

Questo libro vuol essere per te una forma di riscatto?

Si, certo è per riscattare la mia dignità offesa

Che messaggio daresti ai tuoi lettori e a coloro che hanno subito questo tipo di violenza..

Ai lettori: spero che il mio libro vi piaccia, anche perché è strutturato in forma favolistica, una favola dark a sfondo morale. Alle donne: spero che leggendolo si sentano meglio…

E ai Giudici?

Ai giudici: tutelate maggiormente le donne: pene più severe agli stalker e licenziamento immediato per chi lo pratica nei luoghi di lavoro. Basta con la complicità: chi accondiscende ai comportamenti immorali è complice del male.

I libri più interessanti da te letti recentemente?

I miei ultimi libri letti? ” Lettera a un bambino mai nato”, “Verso l’orizzonte”, “La magia del gatto” e naturalmente il mio…

Il Cimitero della Coscienza

ISBN: 978-88-6096-975-0

Prezzo: € 19,00

Categoria: Narrativa

Anno 2013, Pagine: 362

Editore: Kimerik

http://www.kimerik.it/SchedaProdotto.asp?Id=1365

Tag:, , , , , , , , , , , ,

neodeastudio(1)Reduci dal tour a SeattleNeodea si apprestano a presentare sia sul mercato Americano che su quello Italiano il singolo registrato proprio negli States per la London Tone, etichetta dei London Bridge Studios (tra le produzioni vantano nomi quali Pearl Jam, Alice in chains, Candelbox, MotherLove Bone, Blind Mellon, 3 Dors Down, Nickelback)

Continue reading this article ›

Tag:, , , , ,